Osservatorio Sanpellegrino

Per il benessere dell'organismo arriva il primo Consensus Paper

Il Consensus Paper è un documento completo sulla corretta idratazione che svela i segreti dell’acqua minerale e i benefici legati al benessere.

Una corretta idratazione è infatti fondamentale per il naturale svolgimento delle reazioni biochimiche e dei processi fisiologici che assicurano la vita. L’acqua è coinvolta in una serie di funzioni fondamentali che vanno dal trasporto dei nutrienti alla regolazione del bilancio energetico, oltre a svolgere una funzione detossicante e di regolazione della temperatura corporea e dell’equilibrio idrico.

A dimostrazione di quanto sia importante tenere in considerazione le caratteristiche e le proprietà dell’acqua, il Gruppo Sanpellegrino ha promosso il primo Consensus Paper sull’importanza dell’idratazione presentando la prima pubblicazione che ha raggruppato il  corpus di studi nazionali e internazionali sull’argomento dal titolo “Idratazione per il benessere dell’organismo”.A dare il loro contributo scientifico sono stati il Professor Umberto Solimene ed il Professor Alessandro Zanasi.

“L’assunzione giornaliera varia notevolmente per i singoli e tra gruppi – chiarisce Solimene - per gli sportivi, ad esempio, la quantità di acqua necessaria va va da 1 litro e mezzo a 3 litri al giorno. Per un individuo sedentario il quantitativo necessario va da circa 1,2 litri fino a 2,5 litri.”

Ecco i consigli degli esperti per una corretta idratazione pubblicati sul Consensus Paper:

• Sono necessari circa 2 litri e mezzo di acqua in condizioni di riposo;

• È la mattina, prima della colazione, il momento migliore per bere. Uno o due bicchieri d’acqua al risveglio svolgono un buon effetto lassativo;

• Bevuta a piccole dosi, l’acqua stimola la secrezione gastrica e, fino a mezzo litro durante il pasto, non interferisce con i tempi di digestione;

• Tra un pasto e l’altro agevola alcune importanti funzioni dell’organismo come lo smaltimento del sodio ingerito con i cibi e la funzionalità intestinale e renale;

• È bene bere prima che compaia la sensazione di sete;

• Sì a pause-acqua per recuperare le performance cerebrali e fisiche