Comunicati Corporate

Al via con la posa della prima pietra la “Factory of the future” di Sanpellegrino

27 Sep 2019

San Pellegrino Terme, 27 settembre 2019 - Una struttura innovativa e tecnologicamente avanzata, capace di armonizzare l’estetica dello stabilimento con il territorio circostante e apportare benefici per le persone che vi lavorano. In occasione del suo 120° anniversario, S. Pellegrino regala alle sue persone e all’intera comunità locale la “Factory of the Future”, un’opera di design che valorizza il territorio e migliora la qualità del lavoro, una casa-gioiello che continuerà ad ”imbottigliare” momenti memorabili da vivere per i prossimi anni. La posa della prima pietra è avvenuta questa mattina, venerdì 27 settembre, alla presenza dall’AD di Sanpellegrino Federico Sarzi Braga, del Sindaco di San Pellegrino Terme Vittorio Milesi e dell’archistar danese Bjarke Ingels, capo dello studio di architettura internazionale BIG (Bjarke Ingels Group) che ha curato lo sviluppo della Future Factory. Il progetto, la cui conclusione è prevista per il 2022, ha richiesto un investimento complessivo di 90 milioni di Euro in opere civili, impianti per il reparto produttivo e logistico oltre che per il restyling e per l’espansione della fabbrica.

Oggi poniamo la prima pietra della Factory of the Future che ci proietta ufficialmente verso il futuro – afferma Federico Sarzi Braga, AD del Gruppo Sanpellegrinoun gioiello di design ed innovazione capace di attrarre turisti da tutto il mondo. La filosofia con la quale viene realizzata la nuova struttura rappresenta al meglio i valori della marca e l’impegno dell’azienda ambasciatrice del Made in Italy: raccontare un bene straordinario e non delocalizzabile quale l’acqua minerale S. Pellegrino, generare valore condiviso con le comunità in cui operiamo, migliorare la qualità del lavoro delle nostre persone.”

La Factory of the Future di Sanpellegrino porta la firma di BIG (Bjarke Ingels Group) uno studio di architettura di fama internazionale che ha sviluppato un design dalle linee moderne rielaborando la tradizione liberty locale. Archi in calcestruzzo architettonico a faccia vista faranno da cornice alla fabbrica, regalando nuovi scorci sulle Orobie. La nuova viabilità ed il ponte d’accesso allo stabilimento ridurranno il transito di mezzi pesanti dal centro abitato. Inoltre, la presenza di pannelli fotovoltaici, di impianti ad alta efficienza energetica e di sistemi di recupero delle acque per un consumo razionale delle risorse idriche, sono tutte iniziative coerenti con le politiche aziendali di sostenibilità e rispetto dell’ambiente.

 “Come l’acqua minerale - commenta l’archistar danese Bjarke Ingels - anche la nuova Factory of the Future di Sanpellegrino sarà costruita in completa armonia con il territorio d’origine, creando continuità tra l’ambiente circostante, le attività produttive e il benessere dei lavoratori e della comunità locale.”

Il progetto della nuova Factory of the Future di Sanpellegrino ruota intorno al design e all’innovazione e vede il proprio concept rivisitato in funzione delle attività logistiche e produttive del sito con un’esperienza diretta che accoglierà visitatori da tutto il mondo, contribuendo a rendere la Valle Brembana più attrattiva dal punto di vista turistico. Le superfici vetrate che andranno a ricoprire l’esterno della Factory ricorderanno simbolicamente i diversi stati fisici dell’acqua. Il benessere quotidiano di tutti i dipendenti sarà incrementato dalla completa ristrutturazione degli uffici e degli spogliatoi, dalla realizzazione di una nuova mensa aziendale, di una nuova area break e di una palestra. Con i nuovi spazi dedicati alle attività produttive, di circa 2.800 metri quadrati, la futura fabbrica saprà accogliere l’aumento di produttività previsto per i prossimi anni. Il progetto, che interessa i territori di San Pellegrino Terme e Zogno, nasce anche nell’ottica di un rapporto virtuoso con le comunità locali verso cui il Gruppo Sanpellegrino, da sempre, si pone in una posizione di ascolto, sostegno e cooperazione.

Questo progetto è il segno del forte legame e dell’attenzione concreta che il Gruppo Sanpellegrino ha verso il nostro territorioafferma Vittorio Milesi, Sindaco di San Pellegrino TermeLa nuova Factory of the Future si inserisce nel tema dello sviluppo turistico della nostra cittadina e crediamo fortemente che, insieme alle altre progettualità che si stanno attuando, possa rilanciare l’immagine di San Pellegrino Terme e della Valle Brembana in tutto il mondo. Una preziosa opportunità per valorizzare e riproporre aggiornata la grande storia della nostra cittadina che trova nell’acqua nelle sue diverse espressioni, l’elemento che ne caratterizza e qualifica il territorio.“

La posa della prima pietra della Factory of the Future si inserisce all’interno degli eventi speciali di quest’anno realizzati in occasione dei 120 anni dalla fondazione dell’acqua S. Pellegrino, dal 1899 ambasciatrice del gusto, della qualità, dei valori e dello stile di vita italiano in oltre 150 Paesi. Un’icona di eccellenza, eleganza e stile, portavoce dell’arte di vivere all’italiana. L’acqua S.Pellegrino rappresenta un modo di interpretare la vita che esalta lo stile e la bellezza e che coltiva la voglia di stare insieme. Un messaggio internazionale reso ancor più esplicito attraverso la creazione della Factory of the Future, un nuovo modo di intendere l’industria nel panorama italiano e mondiale.

 

Contatti:

Prisca Peroni

Responsabile Relazioni Esterne Gruppo Sanpellegrino

prisca.peroni@waters.nestle.com