SANBITTÈR

Sanbittèr è nato nel 1961 con il nome di Bitter Sanpellegrino ed è stato il primo aperitivo analcolico in Italia. È stato ribattezzato Sanbittèr nel 1975 e da sempre è il protagonista indiscusso dell’aperitivo nei bar, da quelli più chic a quelli più glamour. Oggi Sanbittèr rappresenta l’emblema dell’autentico aperitivo italiano di qualità, vero e proprio drink di culto che ha conquistato intere generazioni.

Icona di chi ama vivere uno stile di vita allegro, moderno e frizzante ma allo stesso tempo originale e distintivo, Sanbittèr è sinonimo di socialità, convivialità, eleganza ed ironia. Emblema del saper vivere tipicamente italiano, esprime un vero e proprio mondo fatto di persone frizzanti che amano circondarsi della qualità di cui è portavoce, trascorrendo il tempo libero con gli amici in modo spensierato.

A base di zucchero, estratti agrumari, spezie ed erbe, con il suo colore inconfondibile e il suo sapore unico, Sanbittèr è ideale per essere gustato sia a casa che al bar. Un aperitivo ottimo in ogni momento della giornata, prima di pranzo o prima di cena, subito dopo il lavoro, con i colleghi o gli amici per accompagnare tutte le occasioni in cui la voglia di stare insieme e di concedersi un piacevole momento di relax sono protagonisti.

Sanbittèr è presente in due varianti:

• Sanbittèr Rosso, lo storico, il più amato analcolico, è pensato per chi ha voglia di assaporare un inconfondibile gusto deciso.

• Sanbittèr Dry, con il suo colore chiaro e il gusto più delicato, è particolarmente apprezzato dalle donne.

Perfetto per essere mixato, anche il Sanbittèr Rosso da 10 cl, simbolo per eccellenza dell’aperitivo Made in Italy. Il suo gusto inconfondibile, frizzante e leggermente amaro, lo rende infatti l’ingrediente ideale come base di cocktail d’autore, miscelato a spezie, aromi o frutta di stagione. Come il “Gentle Pleasure”, fatto con Sanbittèr Rosso, sciroppo d’orzata e succo di mela. O come il "Punch Bitter", arricchito dal profumo di lamponi e more, la freschezza di una fetta di cetriolo e la dolcezza di mezza stecca di vaniglia.