Salta al contenuto principale
Scroll to explore
Idratazione & Gusto

5 curiosità storiche sull'acqua minerale

Bicchiere con acqua minerale
Bicchiere con acqua minerale
Questo Articolo è

Ecco alcuni aneddoti storici che forse non tutti conoscono legati all’acqua minerale

Che l’acqua sia stata sempre ritenuta una risorsa importante è cosa nota. Fin dall’antichità scienziati e poeti ne hanno decantato le caratteristiche curative e terapeutiche. Negli anni, l’evoluzione del consumo ha portato l’acqua dalle terme alla tavola, diventando sempre più popolare tra gli italiani. E oggi il nostro Paese è tra i primi produttori al mondo di acque minerali.

L'acqua ci fa belli - i benefici dell'acqua per il corpo

Se credete che andare alle terme sia un’abitudine recente vi sbagliate di grosso! Già ai tempi dei greci, infatti, si riconoscevano alle acque diverse virtù terapeutiche. E la pratica dei bagni freddi e caldi era assai comune. Furono poi i romani a dare all’uso curativo dell’acqua quella credibilità che ancora oggi mantiene. Le terme erano considerate un vero e proprio luogo di incontro e di svago, dove il piacere si univa alla cura del corpo.
Proprio in uno di questi affascinanti luoghi, precisamente a San Pellegrino Terme, dal 1899 si inizia a imbottigliare l’acqua che sgorga ai piedi delle Alpi in Val Brembana.

L'acqua dei miracoli - gli effetti dell'acqua sulla salute

Anno 1549, Michelangelo scrive a suo fratello una lettera in cui dice che a curare il suo “male della pietra” è l’acqua di una particolare fonte nei pressi di Roma. Bevendola, infatti, il suo male si era alleviato. Le virtù terapeutiche dell’acqua uniscono il grande scultore a papa Giovanni XXIII. Ai tempi in cui era ancora Monsignor Angelo Roncalli ringraziò il Signore per il fatto che l’acqua minerale lenisse gli effetti dell’iperuricemia, una delle cause della gotta, di cui lui soffriva.

Il tempo dell’acqua in bottiglia

L’industria dell’acqua minerale in Italia è nata nel 1890. È in quel momento che, nel nostro Paese, ci furono i primi tentativi di commercializzazione dell’acqua minerale naturale. La tendenza era in iniziata in alcuni Paesi europei già qualche tempo prima con l’obiettivo di portare anche in altri luoghi le acque di alcune sorgenti famose per le loro virtù salutari.
In particolare, Sanpellegrino è oggi tra le più grandi realtà nel campo del beverage in Italia e una delle più importanti a livello internazionale, affermata in 135 paesi nel mondo.

Il Primato italiano sulla produzione e il consumo di acqua

Gli italiani sono entusiasti dell’acqua in bottiglia. E questo perché abbiamo una lunga tradizione di consumo di questo prodotto e perché siamo sempre più sensibili all’alimentazione più sana. È anche per queste ragioni che oggi il nostro Paese è tra i primi al mondo per produzione e consumo di acqua minerale.
Con un fatturato di circa 928 milioni di euro nel 2018, Sanpellegrino impiega oltre 1.500 dipendenti. Oltre agli stabilimenti di imbottigliamento sono attivi un centro di produzione per estratti e aromi e un 11 depositi di primo livello.

Acqua come bevanda dissetante e di piacere

Se, fino agli anni ’60, l’acqua minerale era intesa come un liquido dalle proprietà terapeutiche, è dagli anni ’70 che si è dato vita a una sua rivoluzione di immagine. L’acqua non fu più considerata come un elemento curativo, ma come una vera e propria bevanda dissetante adatta a ogni occasione.

Articolo successivo