Salta al contenuto principale
Scroll to explore
Ambiente e Territorio

L'imbottigliamento dell'acqua minerale

Imbottigliamento acqua sanpellegrino

Ci impegniamo a garantire un processo di imbottigliamento in condizioni di sicurezza e sterilità

Con l’imbottigliamento, oltre a garantire un’acqua “batteriologicamente pura”, lavoriamo per portare al consumatore il prodotto come sgorga dalla fonte, unico alimento che arriva in tavola come è stato creato dalla natura.

 

L’imbottigliamento dell’acqua minerale è un processo molto importante in quanto deve avvenire in condizioni totalmente asettiche per impedire qualsiasi forma di contaminazione.

 

Gli stabilimenti Sanpellegrino sono dotati di moderni laboratori per analisi microbiologiche, chimiche e chimico–fisiche per effettuare costanti verifiche di qualità su campioni d’acqua prelevati in sorgente. Controlli rigorosi e frequenti vengono svolti anche sulla rete di distribuzione all’imbottigliamento, al riempimento e sui prodotti finiti.

Come viene imbottigliata l'acqua - Dalla fonte al confezionamento

L’insieme delle operazioni che, in condizioni di costante monitoraggio, diversi impianti eseguono per confezionare l’acqua minerale viene definito “linea”.

 

Una linea generalmente comporta:

  • soffiaggio della preforma per ottenere la bottiglia di PET
  • riempimento della bottiglia
  • tappatura, cioè la chiusura con il tappo delle bottiglie riempite
  • etichettatura
  • confezionamento
  • invio al magazzino dei prodotti finiti

 

L'innovazione che abbiamo introdotto nei sistemi di produzione permette inoltre un notevole risparmio energetico e idrico sempre a vantaggio di uno sviluppo corretto, rispettoso e sostenibile.

Il progetto Multisource

Il progetto Multisource prevede l'utilizzo di più fonti per l'imbottigliamento a firma di un unico marchio in presenza di un'acqua minerale dalle caratteristiche organolettiche e costitutive simili.

 

Tale soluzione, “avvicina” la fonte al consumatore e permette la distribuzione entro un territorio definito e limitato, dando luogo ad un'immediata riduzione dell'impatto del trasporto sull'ambiente e favorisce le comunità locali.

 

Il progetto è stato implementato in Sanpellegrino per il marchio Nestlé Vera. Il brand ha portato definitivamente a compimento il modello Multisource nel 2016, inaugurando lo stabilimento di Castrocielo, in provincia di Frosinone. L’area ospita la sorgente Nestlé Vera “Naturae” che va ad aggiungersi alla fonte di Santa Rosalia a Santo Stefano Quisquina (Agrigento) e a quella di San Giorgio In Bosco (Padova).

 

Grazie alle tre sorgenti dislocate al nord, al centro e al sud del Paese, l’acqua minerale Nestlé Vera può così arrivare sulle tavole di tutti gli italiani senza percorrere lunghe distanze e contribuire a valorizzare le fonti locali, attraverso un marchio che è garanzia di qualità e sicurezza.

 

Inoltre da sempre il Gruppo Sanpellegrino privilegia l’utilizzo dei trasporti su rotaia. Grazie all’adozione del modello multiforme e all’entrata in funzione a pieno regime dello Stabilimento di Castrocielo, la percentuale legata al trasporto a mezzo treno e nave nel 2018 è stata del 33%, una percentuale inferiore all’anno precedente, che corrisponde però a un accorciamento delle tratte medie trasportate.

Articolo successivo