Salta al contenuto principale
Scroll to explore
Ambiente e Territorio

Cos’è l’Economia Circolare e perché è importante

Cos’è l’Economia Circolare e perché è importante: esempi e vantaggi
Cos’è l’Economia Circolare e perché è importante: esempi e vantaggi
Questo Articolo è

Cos'è l'economia circolare: significato e definizioni

L’economia circolare è un modello di produzione e consumo che implica condivisione, prestito, riutilizzo, riparazione, ricondizionamento e riciclo dei materiali e prodotti esistenti il più a lungo possibile. In questo modo si estende il ciclo di vita dei prodotti, contribuendo a ridurre i rifiuti al minimo. Una volta che il prodotto ha terminato la sua funzione, i materiali di cui è composto vengono infatti reintrodotti, laddove possibile, nel ciclo economico. Così si possono continuamente riutilizzare all’interno del ciclo produttivo generando ulteriore valore.

 

I principi dell’economia circolare contrastano con il tradizionale modello economico lineare, fondato invece sul tipico schema “estrarre, produrre, utilizzare e gettare”. Questo tipo di approccio lineare si basa sull'estrazione di materie prime, sulla produzione ed il consumo di massa e sullo smaltimento degli scarti una volta raggiunta la fine della vita del prodotto. Il modello economico tradizionale dipende dalla disponibilità di grandi quantità di materiali e energia facilmente reperibili e a basso prezzo.

I benefici dell'economia circolare

La transizione verso un’economia più circolare può portare numerosi benefici, tra cui:

  • Riduzione delle emissioni nocive disperse nell’ambiente
  • Una maggiore disponibilità di materie prime
  • Diminuzione di materiali di scarto
  • Aumento della competitività all’interno del mercato
  • Possibilità di crescita economica (un aumento del PIL dello 0,5%)
  • Aumento posti di lavoro. Si stima* che nell’UE grazie all’economia circolare potrebbero esserci 700.000 nuovi posti di lavoro entro il 2030.

Esempi di Economia Circolare

Ecco alcuni esempi di Economia Circolare:

  • Produrre tessuti con gli scarti di lavorazione delle arance
  • Realizzare una centrale a biogas partendo dai propri residui di produzione agroalimentare
  • Riciclare gli pneumatici fuori uso attraverso l’utilizzo delle microonde
  • Riuso in cui le materie prime vengono dalla riconsegna di mobili o vestiti usati
  • Riciclare la plastica per la realizzazione di nuovi materiali

 

Sono questi solo alcuni esempi di prodotti realizzati da aziende virtuose che hanno applicato i principi dell’economia circolare. Alcune di queste testimonianze sono raccolte all’interno del primo Atlante Italiano dell’Economia Circolare, una piattaforma web con 100 casi in Italia di realtà e esperienze di green economy, tra raccolta differenziata, consumo responsabile e recupero dei materiali.

Economia Circolare, l'impegno del Gruppo Sanpellegrino

Sviluppare un’economia circolare, ridurre la quantità di rifiuti e le emissioni di CO2, tutelando così l’ambiente, sono tra i principali obiettivi del Gruppo. Per quanto riguarda il packaging, l’azienda utilizza il 100% di imballaggi riciclabili o riutilizzabili e si impegna a ridurre di un terzo l’utilizzo di plastica vergine entro il 2025. In tale direzione si inserisce anche l’utilizzo del R-PET, materiale perfetto per una logica di economia circolare: si tratta di una plastica ottenuta dal riciclo del PET e a sua volta 100% riciclabile innumerevoli volte, capace di ridurre il consumo di petrolio all’origine con una riduzione delle emissioni di CO2 del 30-50% rispetto al PET.

 

Scopri le varie fasi per l’imbottigliamento dell'acqua negli stabilimenti Sanpellegrino

 

Il Gruppo Sanpellegrino è inoltre tra le aziende fondatrici di Coripet, il consorzio volontario senza fini di lucro, riconosciuto dal Ministero dell’Ambiente, per la raccolta selettiva e il riciclo delle bottiglie in PET. Coripet si propone di trasformare un potenziale rifiuto in una preziosa risorsa da immettere nuovamente nel ciclo produttivo attraverso un approccio di economia circolare “bottle to bottle”, ovvero tramite l’attivazione di una filiera italiana chiusa per il riciclo del PET.

 

Scopri come funziona il riciclo del PET

 

Bibliografia:

*PROGETTO DI RELAZIONE sul nuovo piano d'azione per l'economia circolare (2020/2077(INI)); Commissione per l'ambiente, la sanità pubblica e la sicurezza alimentare; Rel.: Jan Huitema

Articolo successivo