Salta al contenuto principale
Scroll to explore
Ambiente e Territorio

Come avviene il riciclo del vetro: tutto quello da sapere

Come avviene il riciclo del vetro: tutto quello da sapere
Come avviene il riciclo del vetro: tutto quello da sapere
Questo Articolo è

MILANO – Da vetro nasce vetro, sempre. Così ci raccontava in una precedente intervista Massimiliano Avella, Responsabile Sviluppo e Riciclo e Responsabile Comunicazione di Coreve. In Italia, il 77,3% degli imballaggi in vetro consumati viene riciclato (oltre l’obiettivo al 2030 fissato dall’Europa) grazie al suo recupero, a valle dalla raccolta differenziata, in impianti di trattamento altamente specializzati, dove vengono eliminate le impurità presenti all’origine per ottenere materiale da riutilizzare per l’industria vetraria. Scopriamo più nel dettaglio come avviene il riciclo del vetro.

Le proprietà del vetro

La composizione chimica del vetro condiziona le sue proprietà fisiche: esso è un solido amorfo che non possiede un reticolo cristallino ordinato, ma una struttura disordinata e rigida. Ad alte temperature, il vetro si presenta duttile, plastico e malleabile. In stato di fusione può essere soffiato, impastato, tirato e pressato. A basse temperature, il vetro presenta una notevole durezza, è trasparente, traslucido o opaco. Una delle principali proprietà del vetro è il fatto di poter essere riciclato all’infinito, senza alcuna perdita di materia o di qualità.

Non sprigionando energia se bruciato e non essendo biodegradabile, la forma di smaltimento del vetro più diffusa ed ecologica è il riciclaggio, il quale consente un notevole risparmio di energia (per l'estrazione e il trasporto delle materie prime, per la fusione in altoforno) e un risparmio sulle altre materie prime (non andando così a intaccare le risorse naturali).

La raccolta differenziata del vetro

La raccolta differenziata e il riciclo del vetro comporta numerosi vantaggi e benefici, sia a livello ambientale e legati al raggiungimento della carbon neutrality, che economico e di produzione.

I rifiuti che possono essere riciclati

Possono essere tranquillamente riciclati i seguenti oggetti composti in vetro:

Prima di gettare i rifiuti di vetro, occorre sempre eliminare i tappi e i coperchi, nella maggior parte dei casi in plastica o componenti in alluminio, e lavare le bottiglie e i barattoli in modo che non permangano altri elementi oltre al vetro.

I rifiuti da non buttare nel cassonetto del vetro

Non tutti i rifiuti in vetro possono essere riciclabili: i vetri non riutilizzabili sono le ceramiche, le porcellane e gli specchi.

Come si ricicla il vetro: le fasi

Il lavoro di smaltimento del vetro segue sostanzialmente 3 fasi:

  • raccolta differenziata. Consiste nel recupero dei rifiuti di vetro, la prima fase della catena del riciclo. Ciascun comune fornisce le regole da seguire per uno smaltimento corretto dei rifiuti in vetro;
  • svuotamento dei bidoni. Questo processo prevede da parte di un automezzo a cassone il prelievo del vetro raccolto all’interno delle campane in cui vengono raccolti i rifiuti in vetro.
  • stoccaggio. Una volta che i rifiuti in vetro sono stati portati presso i centri di smaltimento, si provvede al trattamento dei materiali raccolti. Ciò avviene seguendo una serie di passaggi: la diversificazione dei rifiuti in vetro per colore, la suddivisione granulometrica, la macinazione, la cernita dei materiali inquinanti, la deferrizzazione per infine arrivare al prodotto finito. Esso viene quindi smistato presso le vetrerie o in altri tipi di aziende che si occupano del riciclo e riutilizzo della materia in nuovi prodotti da usare e rimettere nel mercato.

Riciclo del vetro: quali tipi di vetro si possono riciclare

Esistono più tipologie di vetro differenziate per colore, come quello bianco e quello verde, ma oggi in Italia la raccolta è di tipo misto per cui il vetro non viene differenziato per colore. Se si volesse migliorare ed eccellere nella raccolta, bisognerebbe iniziare a differenziare il vetro per colori.

Scopri di più sul riciclo della plastica

Quante volte si può riciclare il vetro?

Il riciclo del vetro è un processo estremamente virtuoso: il materiale riciclato può sostituire la materia prima originale senza alcuna perdita di qualità. Per questo motivo, il vetro può essere riciclato un numero infinito di volte, al 100%, senza alcuna perdita di materia.

Acqua in vetro a rendere: una scelta sostenibile

Il “vuoto a rendere” dell’acqua in vetro è un sistema di riciclo estremamente conveniente che prevede il ritiro a domicilio di casse d’acqua minerale in vetro già utilizzate, le quali verranno opportunamente sterilizzate dalla fonte per essere nuovamente riutilizzate. Tale meccanismo ottimizza e velocizza le fasi del riciclo tradizionale del vetro, eliminando la fase della raccolta differenziata dal vetro all’interno delle apposite campane e consentendo così un trattamento più rapido del prodotto da riciclare, con un conseguente risparmio energetico durante il processo di recupero.

Scopri di più sull’imbottigliamento dell'acqua minerale

Perché è importante il riciclo del vetro?

Riciclare il vetro è importante per abbassare il consumo energetico necessario per la produzione di questo materiale ex-novo. Il riciclaggio del vetro inoltre fa bene alla natura; non essendo un prodotto biodegradabile, smistare negli appositi raccoglitori tale prodotto senza disperderlo contribuisce a mantenere un ambiente sano e pulito.

Articolo successivo