Salta al contenuto principale
Scroll to explore
27.07.2021

Sanpellegrino promuove la raccolta selettiva del PET

Sanpellegrino promuove la raccolta selettiva del PET
Sanpellegrino promuove la raccolta selettiva del PET
Questa News è

Per un’estate all’insegna della sostenibilità, il Gruppo Sanpellegrino ha supportato l’installazione di eco-compattatori e “ricyclette” in 10 stabilimenti balneari dell’Emilia Romagna che hanno voluto aderire all’iniziativa promossa dal Gruppo. Il progetto rientra in quella che è una delle principali mission aziendali: educare le persone al riciclo promuovendo la raccolta selettiva del PET e premiandole per il proprio impegno.

 

Dare una nuova vita alle bottiglie in PET è l’obiettivo del progetto lanciato da Sanpellegrino che, attraverso i suoi brand Levissima, S.Pellegrino, Acqua Panna, ha provveduto a installare dei dispositivi per la raccolta selettiva nelle spiagge che partecipano all’iniziativa. I bagnanti possono depositare le loro bottiglie in PET negli appositi eco-compattatori, contribuendo al recupero di un materiale leggero, trasparente, resistente, sicuro e al 100% riciclabile, fondamentale per la conservazione di bevande e alimenti.

 

In alcuni lidi sono state installate delle “ricylette”, biciclette compattatrici che daranno alle persone la possibilità di pedalare per produrre l’energia elettrica che fa funzionare l’eco-compattatore. In particolare, sono il Papeete, il Fantini Club, i villaggi club del Sole e 5 lidi del Consorzio Ristobar Spiaggia Rimini di Confesercenti, sul litorale romagnolo a dotarsi di questi dispositivi che consentiranno di trasformare un potenziale rifiuto in una risorsa da immettere nel ciclo produttivo.

 

Pensiamo che sia fondamentale educare e sensibilizzare le persone sul tema del riciclo e della raccolta differenziata e siamo entusiasti di portare in spiaggia queste buone pratiche con un’iniziativa che ci vede impegnati, con i nostri brand S.Pellegrino, Acqua Panna e Levissima, al fianco degli stabilimenti balneari. - ha dichiarato Fabiana Marchini, Head of Sustainability del Gruppo Sanpellegrino - Crediamo fortemente in questo progetto che ci permette di incrementare la raccolta e l’utilizzo di plastica riciclata, contribuendo concretamente anche a ridurre le emissioni di CO2 all’interno della filiera. Siamo convinti che solo lavorando insieme alle istituzioni e alle comunità locali sia possibile promuovere uno sviluppo sostenibile e portare benefici tangibili sotto il profilo sociale, economico e ambientale, per le persone, il territorio e le comunità”.

 

Le bottiglie, riconosciute e raccolte con le ricyclette e con gli ecocompattatori, verranno ritirate da Coripet, il consorzio EPR volontario senza fini di lucro, riconosciuto dal Ministero dell’Ambiente, per il riciclo delle bottiglie in PET, che annovera tra i soci fondatori anche il Gruppo Sanpellegrino. Il meccanismo di raccolta delle ricyclette è infatti idoneo al cosiddetto “bottle to bottle”, un sistema di filiera che consente di generare da bottiglie usate un r-PET che può essere usato nella produzione di nuove bottiglie.

 

Gli ospiti degli stabilimenti balneari potranno conferire liberamente le proprie bottiglie negli eco-compattatori o scaricare una App con un sistema di premialità che consentirà di aggiudicarsi una borsa da spiaggia in PET, ogni 20 bottiglie immesse nell’eco-compattatore.