Imbottigliamento acqua minerale: il progetto Multisource

Abbiamo avvicinato la fonte al consumatore: l'acqua Nestlé Vera viene estratta e imbottigliata in loco arrivando sulle tavole degli italiani in poco tempo

Il progetto Multisource prevede l'utilizzo di più fonti per l'imbottigliamento a firma di un unico marchio in presenza di un'acqua minerale dalle caratteristiche organolettiche e costitutive simili.

Tale soluzione, “avvicina” la fonte al consumatore e permette la distribuzione entro un territorio definito e limitato, dando luogo ad un'immediata riduzione dell'impatto del trasporto sull'ambiente e favorisce le comunità locali.

Il progetto è stato implementato in Sanpellegrino per il marchio Nestlé Vera. Il brand ha portato definitivamente a compimento il modello Multisource nel 2016, inaugurando lo stabilimento di Castrocielo, in provincia di Frosinone. L’area ospita la sorgente Nestlé Vera “Naturae” che va ad aggiungersi alla fonte di Santa Rosalia a Santo Stefano Quisquina (Agrigento) e a quella di San Giorgio In Bosco (Padova).

Grazie alle tre sorgenti dislocate al nord, al centro e al sud del Paese, l’acqua minerale Nestlé Vera può così arrivare sulle tavole di tutti gli italiani senza percorrere lunghe distanze e contribuire a valorizzare le fonti locali, attraverso un marchio che è garanzia di qualità e sicurezza.

Inoltre da sempre il Gruppo Sanpellegrino privilegia l’utilizzo dei trasporti su rotaia. Grazie all’adozione del modello multiforme e all’entrata in funzione a pieno regime dello Stabilimento di Castrocielo, nel 2017 il Gruppo Sanpellegrino ha trasportato il 36% della sua acqua via nave e treno, percentuale leggermente inferiore rispetto all’anno precedente poiché è diminuita la distanza media percorsa da Nestlé Vera. In questo modo sono stati risparmiati 200 km a regime e ridotti del 14,8% i grammi di CO2 per litro di acqua trasportata.

Leggi il Report CSV 2018 o sfoglia la versione navigabile.