La sicurezza dell'acqua minerale

Oltre 500 controlli al giorno per prenderci cura di cosa bevi

L’impegno di Sanpellegrino è quello di rendere disponibile la purezza distintiva delle acque minerali a milioni di consumatori. Per questo la loro qualità e sicurezza sono due assolute priorità per la nostra azienda: proteggiamo le nostre acque minerali e le monitoriamo costantemente, dalla sorgente fino alle tavole di tutto il mondo.

Ciò è reso possibile grazie al lavoro quotidiano delle nostre persone e dei nostri collaboratori. Con il supporto di idrogeologi qualificati e attraverso l’utilizzo di accuratissimi sistemi di indagine, Sanpellegrino ha messo a punto innovative misure di protezione della fonte, dell’area in cui risiede e dell’acqua captata e adottata agli impianti di imbottigliamento, evitando così qualsiasi rischio di contaminazione.

Dopo l’imbottigliamento alla fonte e il passaggio in ambienti igienicamente sicuri, le nostre acque minerali vengono inoltre quotidianamente controllate, nel pieno rispetto sia dei rigorosi parametri indicati dal Ministero della Salute sia degli standard qualitativi aziendali che, in molti casi, sono più severi di quanto stabilito dalla legge.

Sanpellegrino ha infatti sviluppato un sistema di autocontrollo che va bene oltre, in termini di frequenze analitiche, le previsioni legislative e in relazione al quale sono eseguiti giornalmente circa 500 controlli chimico-microbiologico e sensoriali. Queste analisi hanno l’obiettivo di confermare che le caratteristiche originarie dell’acqua minerali siano mantenute inalterate durante il processo di produzione e niente abbia modificato la purezza e la composizione chimica e microbiologica della sorgente. Queste approfondite analisi rilevano infatti numerosi parametri, molti più di quelli che vengono poi riportati in etichetta.

La sicurezza delle acque minerali di Sanpellegrino è dunque assolutamente certificata.