I nostri risparmi: idrico ed energetico

Nei nostri stabilimenti utilizziamo il 100% di energia elettrica acquistata da fonti rinnovabili e mettiamo la massima cura per ridurre lo spreco di acqua

Abbiamo investito in modo considerevole sugli impianti idrici per creare sistemi di lavorazione che permettessero di ottimizzare l'uso dell'acqua industriale. Nel processo di imbottigliamento viene messa massima cura per ridurre gli sprechi intervenendo sulle macchine riempitrici, perfezionandone la regolazione.

Nel 2017 sono stati risparmiati 115 milioni di litri d’acqua rispetto al 2016; è stato ridotto anche il consumo medio per litro di acqua imbottigliato che equivale a 1,76 litri; contro 1,80L nel 2014.

Attraverso un delicato sistema impiantistico, come ad esempio quello di cogenerazione, è stata ridotta sensibilmente l'acqua utilizzata per il raffreddamento degli impianti e per i lavaggi delle linee e delle bottiglie a rendere, abbattendo il consumo equivalente a diversi milioni di metri cubi d'acqua.

Dal 2010 il Gruppo Sanpellegrino è riuscito così a ridurre, per ogni litro di acqua imbottigliato:

  • il consumo di acqua del 6%, sviluppando casi di eccellenza come lo stabilimento di Castrocielo dove vengono utilizzati 1,06 litri di acqua per litro imbottigliato (miglior risultato tra i siti Nestlé Waters nel mondo)
  • il consumo di energia del 37%.

Inoltre l'azienda, da gennaio 2011, per tutti i suoi stabilimenti utilizza il 100% di energia elettrica acquistata da fonti rinnovabili certificata RECS (Renewable Energy Certificate System) che ha portato ad un miglioramento continuo consentendo una riduzione importante delle emissioni climalteranti e in particolare della CO2, diminuite del 50% dal 2010 al 2017.

Scopri di più sulla performance ambientale d'eccellenza del Gruppo Sanpellegrino: leggi il Rapporto CSV 2018 o sfoglia la versione navigabile.